Facebook: account disabilitati per “non aver rispettato le condizioni”

Nia Guaita

Nel nuovo mondo orwelliano del 2018, le notizie false sono dichiarate vere e le notizie vere sono dichiarate false. È un mondo pericoloso in cui l’onestà è scoraggiata e la tirannia prospera impunemente. La democrazia è in calo, mentre il militarismo e l’autoritarismo sono in aumento e disuguaglianza e sfruttamento sono intensificati. Facebook si è arrogata il potere assoluto di censurare qualsiasi contenuto che ritenga discutibile e la nuova politica equivale a una palese censura del pensiero indipendente e responsabile. A partire dal mese di maggio di quest’anno, a seguito delle polemiche sulle “Fake news” e delle azioni legali contro Facebook in Europa per la violazione della privacy, Facebook ha istituito una nuova categoria di post, etichettati come post con contenuto politico. Però, ogni importante questione umana può avere implicazioni politiche, ma c’è una differenza tra analisi sociale o politica e sfacciata propaganda politica o disinformazione deliberata, una distinzione non…

View original post 436 altre parole