Carpe diem

Un post a caso … 🙂

Vietato calpestare i sogni ©ELisa


caffè-2

Carpe diem
(“Cogli il giorno”, normalmente tradotta in “Cogli l’attimo”)
anche se la traduzione più appropriata sarebbe
“Vivi il presente” (non pensando al futuro)

quam minimum credula postero”
(“confidando il meno possibile nel domani”)

Non sò se vi è mai capitato di avere la sensazione di star lì sospesi ad aspettare qualcosa.
Qualcosa di indefinito e di indefinibile, qualcosa che se aveste occasione di guardare voi stessi da un altra angolazione, distaccandovi dal corpo, vi apparirebbe come l’immagine un pò triste di quei tizi che, ignari dello sciopero, aspettano un treno che non arriverà mai.
Ma loro non lo sanno, e loro … siete voi …
Un modo come un altro di sfuggire il presente, forse, posticipando con l’attesa la vita, la felicità, l’essere, limitandosi nel frattempo ad esistere, ad aspettare, a vivere il precario delle attese.


Se ci penso forse è proprio lì il fulcro: sfuggire il presente.


Qualcuno…

View original post 177 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...