Senza amore si muore

*Premio Nazionale Histonium 2012-Premio Speciale delle Giuria, sezione narrativa – tema “la violenza sulle donne”
Meritatissimo premio! complimenti!

patrizia angelozzi

Anna se ne stava seduta con le braccia penzoloni nel lavandino del bagno, mentre l’acqua scorreva. Intorno solo vapore e ovattato silenzio.
Ne aveva bisogno.
Piccoli rumori di sottofondo sembravano ora detonatori, sussultava, tremando un po’.
La notte aveva avuto lancette di orologi fermi, rimasti immobili dentro le braccia feroci di chi l’aveva afferrata, ferita, immobilizzata, violata.
Aveva recuperato le forze per inviare un sms alla collega in ufficio; un breve messaggio:
“non sto bene, rientro tra qualche giorno”.
Ore sotto la doccia, lo scroscio dell’acqua sulle sue ferite sanguinanti, l’odore dolciastro sulle labbra tagliate nella lotta, a cercare di resistere, ad opporsi..
Era uscita dall’ufficio un po’ più tardi, trattenendosi per ultimare lavori che prevedevano scadenze; era stata una buona giornata. Almeno così sembrava.
Arrivando aveva preso anche delle primule da sistemare sulla sua scrivania.
Nella pausa pranzo la pizza consumata sul lungomare in una splendida giornata di sole…

View original post 1.228 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...