Mamme e MAMME

“chi ama non picchia”
Riflettere sulla vera maternità

ladimoradelpensiero

Ho il sospetto che la conseguenza dell’esposizione del mio pensiero, non avendo una abilitazione oggettiva per assolvere ad un compito, delicato ed impegnativo, sarà una sassaiola di parole, riassumibili in una sola frase: – Non puoi giudicare perché non sei madre! – E’ innegabile, non sono una mamma, non lo sono mai stata di “pancia”, ma questo non fa di me, né di nessun’altra donna orfana di maternità, una persona inidonea ad esprimere opinioni legate all’educazione e crescita armoniosa di un bambino. Si può essere mamma di “cuore”, amare infinitamente una piccola vita e desiderare goda sempre del meglio, anche quando si tratta del figlio di una sorella, di una cognata, di un’amica o della vicina di casa. Insegnare ad una creaturina a distinguere il bene dal male, a percorrere con incedere sicuro i sentieri della vita, a credere che una lacrima non vada accostata ad una debolezza ma, al…

View original post 196 altre parole