Pane all’olio d’oliva

Niente di piu buono, PANE fatto in casa ❤

acasadisimi

DSC_2261
L’olio d’oliva è uno dei fiori all’occhiello della nostra bella Italia. Anche in Abruzzo ne abbiamo un’ottima produzione e visto che questo è il periodo della raccolta e produzione, con le mie amiche di L’ABRUZZO IN TAVOLA, abbiamo deciso di pubblicare alcune ricette dove l’olio è l’ingrediente principe.
In Abruzzo ci sono diverse zone dove la produzione dell’olio è eccellente e come non nominarli….il D.O.P.  Aprutino Pescarese,  il D.O.P. delle colline Teatine e il D.O.P. Petruziano delle colline Teramane.

Io ho deciso di fare un buon pane all’olio, che ha un’ottima fragranza e un gusto unico e poi….quale modo migliore per assaporare l’olio se non su una buona fetta di pane?DSC_2267

Se vi volete cimentare nella preparazione di un buon pane, basta seguire questa semplice ricetta e il gioco è fatto!

INGREDIENTI PER UNA BELLA PAGNOTTA;

300g di farina di grano tenero

200g di farina manitoba

1 busta di…

View original post 199 altre parole

Un’ importante nomina per me da pinadamato. Grazie !

E una cosa molto importante, intanto condivido
,Grazie cara Marisa, per la tua attenzione e sensibilità- …

" Vola alta parola"

tumori-al-seno-e-disinformazione[1] Tumori al seno e disinformazione.

Ringrazio PINADAMATO per questo dono così diverso dagli altri e così prestigioso. Sono onorata di essere stata nominata per ” la prevenzione del tumore al seno”, una nomina/sollecitazione a parlare dell’ importanza della prevenzione.

Con questo post desidero associarmi alla campagna di informazione per contribuire alla sua capillare e corretta  diffusione.

Il mese di ottobre è stato dedicato alla prevenzione del tumore al seno, il mese di novembre alla ricerca AIRC sul cancro; ogni giorno vale la pena di promuovere tutte le iniziative necessarie per la diffusione e la socializzazione delle conoscenze nel campo della prevenzione; ogni giorno è utile per riflettere e far riflettere, per prendere coscienza del valore dell’ informazione che salva la vita perché diffonde in tempo tutte le notizie necessarie alla gestione dei dubbi, dei timori e dei rimedi.

Il tumore al seno può essere sconfitto !

E’ indispensabile l’ adesione delle donne ai programmi di screening delle…

View original post 127 altre parole

Siamo tutti oche…su internet.

Tutto clamore che finirà a breve e non sarà servito a nulla?
io spero di no … MA … leggi, e perfavore commentate nel sito. grazie Lisa

Lo Schiaffo

Siamo tutti oche amici!

Hey! Modera i termini! Oca ci sarai tu!

Come? Non sapete a cosa mi riferisco? Ma in quale mondo vivete?

Comunque, qualche giorno fa su Rai 3 (precisamente nella trasmissione Report) è stato mandato in onda un video che mostrava il terribile e disumano trattamento riservato alle oche per privarle del loro piumaggio, destinato a qualche piumino che ora qualcuno sta indossando.

Fin qui nulla di nuovo. O, almeno, nulla di nuovo per quelli che avevano un minimo di cognizione (molto basilare, oserei dire “terra terra“) su cosa fosse una piuma d’oca e da quale essere (per l’appunto, chiamato oca) essa provenisse.

Detto questo, ora siete più o meno al corrente del recente scandalo (di una lunga serie) che riguarda un grande brand (in questo caso Moncler che si dichiara innocente).

Ora, non sono qui ne per giudicare Moncler ne per…

View original post 340 altre parole

C’era una volta … Tarzan e il Banana bread

Attenzione amanti di Tarzan … delizioso racconto accompagnato con una buoissima dolce ❤

Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

Che bello! E’ arrivato il giorno della nostra bellissima Rubrica “C’era una Volta…” dedicata ai miei amici bambini e alle loro mamme. Oggi voglio raccontarvi una favola che vi porterà direttamente nella Giungla: la favola di Tarzan, l’uomo scimmia. Mamma mi ha sempre detto che da piccolina, 2/3 anni, guardavo questo cartone almeno 6 volte al giorno: infatti mi ricordo la colonna sonora a memoria. E’ proprio un bella Favola, strana e avventurosa come piace a me!

“C’era una volta una famiglia, mamma, papà e un piccolo neonato, che dopo un naufragio per una forte tempesta, trovò rifugio su un isola. Si costruì una piccola casetta sopra gli alberi ma i pericoli della giungla erano tanti. Infatti un giorno una tigre feroce li attaccò e li uccise tutti, tranne il piccolino che rimase vivo grazie a Kala, un gorilla femmina, che sentendolo piangere corse nel rifugio sopra gli alberi e…

View original post 641 altre parole