Made in Italy

post che hanno attirato la mia attenzione scelti per voi

L’autostima. La Germania, travestita da Europa, ci ha fatto credere che non valiamo un cazzo. E ci ha pure convinto.
Asciughiamo le lacrime e pensiamo alla soluzione, che forse passa attraverso la conoscenza e la solidarietà.

Splendidi Quarantenni

L’Italia ha i nervi a pezzi e crisi depressive con tratti evidenti di autolesionismo, oltre a  profonde carenze affettive. Ha perso i punti di riferimento paterni, mentre spesso anela a rapporti con la madre, a pagamento ovviamente.

Analizziamo, piangendo a dirotto, dove abbiamo sbagliato.

La diffidenza. Lo Stato non si fida di noi e la cosa è reciproca. Ci vieta il contante, tenta di monitorarci la vita, ma non è in grado seriamente di sanzionarci. E’ un marito geloso che segrega la moglie in casa invece di interrogarsi sulla causa delle corna.

L’astuzia. Furbo è figo, onesto è sfigato. Navighiamo nelle clausole vessatorie scritte in piccolo e guadagniamo sul malinteso.

L’onestà è diventata un lusso emotivo, come il volontariato, una sorta di espiazione di peccati originali personalissimi.

L’egoismo. La competitività degli anni 80 aveva almeno un PIL inebriante. Quella di oggi è una guerra di disperati, che si…

View original post 180 altre parole