Tanabata Matsuri -edizione 2014

Interessante … bello scoprire cosa che non so!
Mi piace ♡

Memorie di una Geisha, multiblog internazionale di HAIKU di ispirazione giapponese

fe54ecbf28e03a06a287f091ebf9f041

Come ogni anno, il 7 luglio si festeggia la “settima notte”, ovvero ricorrerà la festa di Tanabata , corrispondente all’incontro delle stelle Altair e Vega nell’emisfero boreale, come ricorderete da questo post: Tanabata: La via lattea e l’incontro di due stelle.
In Giappone, è d’uso addobbare strade, usci, case, stanze, tetti con frondose canne di bambù, ornandole di cartigli di cinque colori recanti poesie d’amore, di desiderio e di attesa: i cosiddetti “tanzaku”. Poiché è credenza comune e molto diffusa che i desideri espressi in poesia nella notte di Tanabata siano destinati a compiersi entro tre anni.
Per far sì che i desideri si avverino, alla fine i tanzaku vengono bruciati.
Su “Memorie di una Geisha”, attaccheremo i nostri tanzaku virtuali il 7/8/9 Luglio, come lo scorso anno. Non ci sono limiti ai vostri post, quindi largo alla fantasia.

La tag sarà Tanabata Matsuri 2014, vi aspetto numerosi!

Eufemia

View original post

Mini Pie con polpettine alla Menta: le bimbe in cucina!

Per iniziare la settimana, qualcosa di semplice ma molto saporita!
Bimbi in cucina! -Bravi♥

Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

Siamo a fine giugno ma se si guarda fuori dalla finestra, certo non sembra di essere in piena estate: temporali e vento freddo si alternano a spiragli di sole caldo. Accendere il forno, che in questa stagione solitamente rimane spento, è diventato “normale”: torte, pane e la ricetta di oggi hanno riempito il week end appena passato. Le bimbe si stavano annoiando e avevano voglia di polpette, così tutti insieme ai fornelli. Carne di tacchino macinata, menta fresca, pisellini dell’orto e salsa di pomodoro home made, il tutto ricoperto da una croccante sfoglia: ecco gli ingredienti della ricetta di oggi!

Ingredienti:

600gr di macinata di tacchino
30 foglie di menta fresca
300gr di pisellini freschi
400ml di salsa di pomodoro home made
1 scalogno
olio evo
sale q.b.
farina di semola
pasta sfoglia

In una ciotola unite la macinata di tacchino con le foglie di menta tritate, un pizzico di…

View original post 203 altre parole

Urla silenziose

Complimenti per questi versi! Molto bello ♡

Carlo Galli

Sete.
Ho sete della vita
anche se spesso annego
nei tormenti che quest’anima
da sempre mi riserva.
Dolori.
Provo dolori dentro e fuori
dopo l’ennesima caduta,
gli ideali si sono infranti
contro la realtà più dura.
Urla.
Urlo invano verso il cielo
un sollecito d’aiuto…
…ma nemmeno gravido di pioggia,
disseta il fondo del deserto.

Carlo Galli

Grazie a “lanostracommedia” che, spesso, regala incipit vincenti per esprimere ciò che ho dentro.

View original post

In fila ancora per poco.

Se questa è giustizia sociale allora non ci capisco più nulla. !!!!

arthur...

InFila20/06/2014 – 17.22 – Niente più ingresso gratis dal 1° luglio per gli over 65 nei musei italiani. La decisione è contenuta nel decreto firmato dal ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini. La rivoluzione tariffaria comprende anche alcune agevolazioni per i giovani tra i 18 e i 25 … (L’Eco di Bergamo) –

Leggo la notizia e rimango senza parole. Mi domando, forse il ministro l’ha fatto per recuperare dei denari che altrimenti, privilegio dei privilegi ahimè, non entravano nelle casse dello stato?

Vuoi mettere che allo stesso tempo ha tolto anche tutti quei privilegi assurdi e ingiusti – visto quello che guadagnano –  che deputati, senatori, assessori e consiglieri regionali hanno ogni volta che prendono un treno, un aereo, oppure entrano in un cinema o vanno alla partita o salgono su un autobus o, guarda caso entrano in un museo?

Ma ti pare – Domanda inutile! – certo che no…

View original post 128 altre parole

La vita è calore

senso di comunione e umanità dà un gran senso alla vita…♡

sguardiepercorsi

“Il cancro ha cambiato il mio modo di sentire. Tutto è più intenso, gioia o dolore, struggimento o disperazione, il mio scudo protettivo è quasi inesistente, mi sento senza pelle, tutto mi arriva potentemente dentro fino ai recessi più reconditi dell’anima, nel bene e nel male.
La malattia è fredda e io ho imparato a ricreare il calore sottratto.
La vita è calore, e io, oggi, assaporo ogni cosa, che sia un raggio di sole, un colore, un cibo, delle acque calde, un sorriso o il conforto di un abbraccio, per dare sollievo al malessere o alla malinconia.
Licenziamento e cancro mi hanno permesso, grazie alla solidarietà dei miei pazienti, alla mia famiglia, agli amici e agli altri malati, di accedere a quel territorio sacro dove gli esseri umani si stringono l’uno all’altro con tutto la loro calda originaria umanità di fronte al dolore, all’impotenza e alla sofferenza per ciò…

View original post 30 altre parole

Made in Italy

post che hanno attirato la mia attenzione scelti per voi

L’autostima. La Germania, travestita da Europa, ci ha fatto credere che non valiamo un cazzo. E ci ha pure convinto.
Asciughiamo le lacrime e pensiamo alla soluzione, che forse passa attraverso la conoscenza e la solidarietà.

Splendidi Quarantenni

L’Italia ha i nervi a pezzi e crisi depressive con tratti evidenti di autolesionismo, oltre a  profonde carenze affettive. Ha perso i punti di riferimento paterni, mentre spesso anela a rapporti con la madre, a pagamento ovviamente.

Analizziamo, piangendo a dirotto, dove abbiamo sbagliato.

La diffidenza. Lo Stato non si fida di noi e la cosa è reciproca. Ci vieta il contante, tenta di monitorarci la vita, ma non è in grado seriamente di sanzionarci. E’ un marito geloso che segrega la moglie in casa invece di interrogarsi sulla causa delle corna.

L’astuzia. Furbo è figo, onesto è sfigato. Navighiamo nelle clausole vessatorie scritte in piccolo e guadagniamo sul malinteso.

L’onestà è diventata un lusso emotivo, come il volontariato, una sorta di espiazione di peccati originali personalissimi.

L’egoismo. La competitività degli anni 80 aveva almeno un PIL inebriante. Quella di oggi è una guerra di disperati, che si…

View original post 180 altre parole

Gnocchi di ricotta con fiori di zucca e gamberi

l’arte di cucinare ♡ … ricette squisite ♡

acasadisimi

,DSC_1292
Anche questo mese sono qui a scrivere un articolo per L’Abruzzo in tavola , un gruppo di bravissime blogger che fa conoscere la propria regione attraverso i piatti tipici del territorio.

Questo mese il tema è Piatti tipici di famiglia, chi di noi non ha un piatto che gli ricordi dei bei momenti passati con i propri cari? Io ne ho uno bellissimo della mia nonna Gina che cucinava spesso per tutti noi, lei era bravissima ad impastare, faceva tutto a mano ed era un’esperta in pasta all’uovo e gnocchi. Mi incantavo davanti a questa donna corpulenta che impastava con una leggerezza e una semplicità unica!

Io, quindi ho deciso di riproporre i suoi mitici gnocchi!!!! lei li faceva con diversi ingredienti e d’estate si dilettava a farli di ricotta, un ingrediente che in Abruzzo abbonda grazie ai grandi ed eccellenti produttori che ci sono nell’entroterra.

Ho eseguito la sua ricetta…

View original post 347 altre parole